Torino, Biella

Il 13 maggio si avvicina, Alice scalpita e io pure.

E subito ci saranno tre occasioni per chiacchierare (altre verranno a giugno, ma una cosa per volta).

Sabato 15 maggio, a Torino, c’è una sorta di ammucchiata fantasy organizzata dal Salone Off, con me e vari altri figuri. Il luogo è l’area pedonale “Grattacielo Lancia” in via Caraglio-via Lancia. Non staremo proprio nell’area pedonale, a quanto ho capito – avremo, tipo, un tetto sopra la testa o qualcosa del genere. Dimenticavo l’ora: 16.45.

Il giorno dopo, domenica 16 maggio, c’è un altro incontro del genere, però essendo nel Salone vero e proprio si chiama ‘panel’, o ‘tavola rotonda’, o con qualsiasi altro nome aziendale vi venga in mente. L’evento si chiama “Memorie immaginate: il fantasy come costruzione di mondi”, e anche qui saremo un po’. Prometto che sarà una cosa molto meno pallosa di quanto il titolo faccia intendere. Anzi. Sarà molto, molto divertente. Fate un salto e vedrete. Dati beceri: il luogo, all’interno del Lingotto, è l’Arena Bookstok e l’ora le 11.30. Trovate tutti i dettagli sul programma, in fiera e online.

Infine. Il 18 sera, a Biella, presento Alice nella libreria di una lettrice appassionata, e questa è una cosa che mi piace moltissimo. La libreria in questione è la Libreria del Viale, in via Matteotti, 6, e l’orario è le 18.00. Sarà un evento più raccolto degli altri, e ci dovrebbe essere un bel po’ di tempo per chiacchierare e variamente cazzeggiare.

Questo è tutto. Lo so che il post su Jack Barron era più interessante, ma qualche comunicazione ogni tanto, lasciatemela fare.

(Una cosa: se qualcuno volesse venire armato di lanciafiamme, per favore, usasse questo. Se me ne devo andare, che sia con stile)

Annunci

36 responses to “Torino, Biella

  • Vocedelsilenzio

    Non sei l’unico a scalpitare, mi sa… sarà il primo acquisto di venerdì, sicuramente!
    Peccato solo che non passa esserci alle presentazioni; mi sarebbe molto piaciuto.

  • imp.bianco

    Quando vieni a Roma? 😀

    Ti offro il pranzo. A casa mia. Ti prometto che non sarei te la portata principale. Essì ti corrompo con il cibo per avere il libri gratis. XD

    X-Bye

  • Lara Manni

    Purtroppo non sarò a Torino, ma Alice sarà comunque mia.
    Ps. Applausi per le ultime due righe. Che palle.

  • Valberici

    Ah no! Un semplice lanciafiamme mi pare riduttivo, conto di irrompere con un M1 Abrams, mitragliare e poi breve retromarcia e cannoneggiamento definitivo. 😀

  • Valberici

    Ah, dimenticavo, per concedervi questa epica e splendida fine mi servirebbero 500 litri di carburante, si accettano contributi 😀

  • francescodimitri

    Voce:ci saranno altre occasioni!
    Imp: appunto… credo che a luglio sarò a Roma (credo). E il tuo invito mi fa pensare a un capolavoro di sf, “How to serve man”… leggere, leggere.
    Lara, Val: allora che le armi siano queste: http://bit.ly/9DQppK . Stile, stile, è importante, nella vita.

  • Valberici

    Ok, allora cominciamo a togliere il motore al carro e al suo posto ci piazzo una caldaia, poi via il cannone e ci piazzo una spingarda….insomma, ho capito, non preoccuparti, vi farò fuori con stile.

  • Re Ratto

    “Una cosa: se qualcuno volesse venire armato di lanciafiamme, per favore, usasse questo.”
    Ti riferisci per caso a un certo Duca?

  • francescodimitri

    Val: ci conto!
    Ratto: sì, l’idea mi è venuta da là. Trovo bellissima l’idea di un tizio enorme e incazzato, armato di lanciafiamme steampunk, che fa irruzione a Torino. Un lancio migliore per Alice (che non è proprio steampunk, però…) come me lo invento?

  • Re Ratto

    Hahahaha in effetti, il Duca che irrompe nella sala armato di lanciafiamme a vapore sarebbe decisamente pittoresco, roba di gran classe! Non so te, ma io la scena riesco a immaginarmela perfettamente…

  • Il Duca Carraronan

    Riporto il pezzo originale:

    sarebbe bello portare un lanciafiamme e disinfettare nell’unico modo moralmente e socialmente accettabile quella stanza. Se ci andassero di mezzo degli innocenti… beh, nell’Editoria è stato così sempre quindi che importa?
    ^__^

    BRUCIATE! BRUCIATE! BRUCIATE!
    Sono un coniglietto piromane!

    Niente paccottiglia steampunk, però. No, no, no: userò un lanciafiamme vecchio stile. Un Kleinflammenwerfer dell’Impero Tedesco, l’ultima nazione civile e degna di dignità internazionale che sia apparsa in Europa. Un’arma civile e gloriosa frutto del genio tecnico della più rispettabile delle nazioni.

    Però, dato che non ho ancora potuto leggere Alice e voglio lasciarmi “l’incognità qualità” dopo l’incipit secondo me al di sotto del livello di Pan, direi che puoi fuggire dalla stanza. Sono più generoso degli Alleati, che si divertivano nel massacrare bersagli non-militari bruciando vivi civili giapponesi inermi o distruggendo città tedesche a scopo terroristico: permetterò a due “innocenti” di fuggire.
    Tu e Barbi. Se non ti fidi puoi usare Barbi come scudo umano durante la fuga. ^_^

    Purtroppo non sarò a Torino

    Lara, non ho una seconda bombola! Ho detto che solo due possono uscire! E’ una questione di Principio! Allineati con gli altri in stile foto di gruppo che se no spreco quei 4-5 secondi di getto che ho, cavolo!
    E qualcuno porti Licia Troisi e la Strazzulla!

    Trovo bellissima l’idea di un tizio enorme e incazzato, armato di lanciafiamme steampunk, che fa irruzione a Torino

    Azz, questo può essere un problema: non sono abbastanza alto per fare scena… e poi sono in modalità Coniglietto Piromane, quindi vedrai un cosino di un kg, un kg e mezzo, con le orecchie dritte e gli occhiali protettivi addosso. Magari che urla “testa di pigna!”, come fanno i coniglietti infuriati. ^_^

  • francescodimitri

    Duca: devo ammettere che un Coniglietto Piromane sarebbe perfettamente in linea con Alice…

  • Re Ratto

    Vabbè ho capito, mi toccherà farci un salto, questa proprio non me la posso perdere!
    La bombola me la porto io of course… serve altro?

  • francescodimitri

    Re Ratto: occhialoni per tutti, ovviamente.

  • Chiara

    coordinate biellesi appuntate.
    ps: e per andarsene con stile nessuna colonna sonora?

  • Marika

    Spero proprio di riuscire ad esserci all’incontro di domenica!!

  • francescodimitri

    Chiara: “I wanna be sedated” dei Ramones, direi.
    Marika: come direbbe Yoda, non provare… fallo!

  • giulia

    Io ci sarò, e per venire rinuncio a un’intera giornata con i miei pelosi del canile. Sai cosa singifica questo? Che non potendo stare un’intera settimana senza vederli mi dovrò prendere il venerdì di ferie dal lavoro per recuperare. Se non ne vale la pena ti metto nel pentolone e ti servo come pietanza principale al pasto domenicale del mio rifugiodella lega dle cane. Questo non è certo un “andarsene con stile”, ma faresti un grandioso atto di generosità per i poveri cani senza padrone offrendo il tuo corpo come pasto. Un martire!

  • francescodimitri

    Giulia: come, non è andarsene con stile! “Straniero in terra Straniera” ha qualcosa di simile, dentro, e non c’è stile più stiloso di quello di Heinlein…

  • L’ennesimo “linciaggio internettiano” | Sproloqui e Deliri

    […] andrò ad una interessantissima presentazione durante la quale, se ho ben capito, sacrificheremo uno degli autori, ed io suggerirei l’utilizzo di un gigantesco uomo di vimini. Così, grazie al suo […]

  • Chiara

    ..e Ramones sia.
    porto il cd, lo stereo ce l’avrà di sicuro la padrona di casa 🙂

    Chiara

  • giulia

    Ero a Torino, ne è valsa la pena e non potrò darti in pasto ai cani (sebbene tu abbia definito assai stilosa questa tipologia di “trapasso”).
    La prossima volta ti chiedo l’autografo
    (il mio fidanzato: “cosa fai?”
    io: “metto ALICE nella borsa”
    fidanzato: “e perchè?”
    io: “così chiedo l’autografo all’autore”
    fidanzato: “ma schrzi? Hai 26 anni, vuoi metterti in fila con le ragazzine? Dai su, metti giù quel libro e fai la persona seria”.
    Mai dare ascolto ai fidanzati quando si parla di libri).

  • francescodimitri

    Giulia: soprattutto, mai fare le persone serie!

  • Marika

    E’ stato un bellissimo incontro quello di domenica a Torino, molto interessante! E contrariamente a Giulia io l’autografo, nonostante i miei 24 anni, me lo sono fatto fare, e pure la foto XD

  • mafd3t

    Finito “Alice” l’altroieri: per comprarlo mi sono fatta circa 4 km in bicicletta e sono incinta al nono mese… direi che se passi in Emilia Romagna il minimo che tu possa fare è farmi un mega autografo corredato di disegnini lisergici!

    Per i commenti preferisco aspettare ancora un pò: “Alice” deve sedimentare. Una cosa che posso dire subito è che il prezzo, per essere un’edizione in copertina rigida, mi ha piacevolmente stupita.

    PS. Da Feltrinelli proprio non hanno idea di dove collocarti: sappi che hai seriamente rischiato di finire nella zona “letteratura per ragazzi” di fianco a Geronimo Stilton… già mi immagino le crociate purificatrici del MOIGE…

  • giulia

    All Feltrinelli potrebbero fare uno scaffale dedicato esclusivamente a Francesco e Gl D’Andrea, così si toglie ogni dubbio sulla collocazione!

  • francescodimitri

    Marika: mille grazie! Anche io mi sono divertito molto…
    Mafd3t: disegnini lisergici per te e per il pupo (o pupa?), certamente. E sono contento che il prezzo soddisfi – sono curioso di vedere se ti soddisferà ancora, dopo la… sedimentazione.
    Giulia: ah, lo scaffale ragazzi. E’ il terrore di chiunque scriva fantastico in Italia. Un po’ la nostra Nemesi, ecco.

  • Marika

    Io ho trovato Pan nel reparto bambini e ho chiesto alla commessa di spostarlo: lei mi ha guardato un po’ scocciata, allora le ho fatto leggere qualche pezzetto e l’ha spostato subito xD

  • Re Ratto

    Ciao Francesco,
    non credi che l’immagine di copertina e la veste grafica scelte per Alice siano un po’ (tanto) fuorvianti?
    Mi metto nei panni del cliente medio che magari, attratto dal tono un po’ fantasy-adolescenziale della copertina, acquista il romanzo per regalarlo al figlio/a dodicenne, che, per svariati motivi, non ne rappresenta il target di riferimento.
    Alice è un romanzo esplicito, dai contenuti decisamente adulti, che si discosta parecchio dalla consueta linea editoriale Salani: credo che tale differenza andasse rimarcata anche per così dire “fisicamente”.

  • francescodimitri

    Marika: è così che si combatte la Nemesi, un pezzo per volta…
    Ratto: io credo che un dodicenne sveglio possa apprezzare Alice (perdendosi molto della seconda parte, forse, ma non spoilero). Certo è che, come dici tu, non è lui il target. Però a me l’oggetto fisico sembra a sua volta adulto: Alice non è una ragazzina e il Coniglio è quanto più oscuro possibile. Forse sono ‘deviato’ dal fatto che amo Barbieri, e da quanto bene conosca il libro, quindi non sono un giudice imparziale…

  • il nome che nella vaporità odorerebbe di giada...

    Grazie mille per ieri sera è stato bello conoscerti! Poi vabbè, ci si mette di mezzo la timidezza che non ti fa spiccicare neanche una parola.. e sì che di cose da chiederti ne avevo pensate un milione! Ma rimando tutto alla fine di Alice, che ho iniziato ieri… e ho già trovato un certo Dagon che fa capolino, un certo libro viola che spunta fuori per caso.. adesso me li segno e vado a rivedere Pan e un giorno ricostruirò “l’immenso progetto” (che detto così un po’ inquieta eheh!)
    A presto!

  • DanielTravis

    Domenica è stata una cosa veramente splendida. Non dico tanto per dire: l’amica che era con me ha preso spontaneamente appunti su tutto quello che dicevi – mentre io e l’altro mio compare fissavamo il palco increduli – per cui è stato interessante e divertente davvero. Di complimenti per Alice te ne ho già fatti parecchi (“R, A, Fnord”, eh? Dico solo questa, per non spoilerare…)
    P.S.: a causa di forti richieste da parte degli altri due che avevo appresso, sto setacciando Facebook e simili alla ricerca di una certa foto di domenica che ti ritrae circondato da noi tre steamnerd. Saprai mica chi l’ha fatta/chi ce l’ha? Primo perchè mi piacerebbe averla, secondo perchè se non la trovo ci sono una fangirl sadica e un samurai wannabe pronti a linciarmi, e non è bello.

  • Ema

    sono più o meno a metà di Alice. Alla Feltrinelli in Via Appia, a Roma, l’hanno messo tra i fantasy (oh giubilo, oh gioia) in mezzo a qualche diario di vampiri assortiti (un po’ meno giubilo, un po’ meno gioia). Come avevo già scritto nell’altro post ho trovato anche io la piacevolissima sorpresa del prezzo, specie in confronto ad altre novità del fine settimana.
    Avrei millemila osservazioni che però mi riservo per quando avrò finito, non credere di cavartela 😉

  • francescodimitri

    Nome di Giada: grazie a te! E per chiedere cose hai sempre tempo, via mail o in altri incontri. Butta la timidezza nel cesso, che è una nemica cattiva. E quanto al progetto… vedrai. Dico solo che niente è casuale, in Alice o negli altri libri. Neanche scene che possono sembrarlo.
    Daniel: è stato un piacere incontrarti e riuscire a scambiare due parole. La ressa non ne ha consentite di più, ma ci saranno altre occasioni. La fotografa era Claudia Pasanisi, una fotografa di moda mostruosamente brava. Dì a samurai e fangirl sadica (tutti e due usciti dritti da Kick-Ass…) che dovreste vedere la foto spuntare su FB. Se mi dai un’email, vedo anche se riesco a fartene avere anche una ad alta definizione.
    Ema: quella del prezzo è una giusta lotta, e io sono convinto che ‘il più basso possibile’ convenga a lettori, editori e scrittori. Poi ci sono mille considerazioni da fare per capire quale sia, il più basso possibile (uno tra tutti: la tiratura. tirature più alte consentono prezzi più bassi), ma l’attenzione c’è. Curioso di sentire cosa ti dirà Alice…

  • Re Ratto

    Romanzo ambizioso e affascinante, complimenti Francesco, quelle passate in compagnia di Alice e degli Steamlanders sono state ore ben spese.

  • francescodimitri

    Re Ratto: grazie mille, sia per aver colto l’ambizione, che per aver speso ore preziose nella Steamland…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: